Mostre Mercato

• DELL’ANTIQUARIATO DEI NAVIGLI – UN PICCOLO MUSEO A CIELO APERTO •

IMG_0098IMG_0108

IMG_0099IMG_0097

 IMG_0105IMG_0109

Colpisce passeggiare sui navigli l’ultima Domenica del mese. D’improvviso ci troviamo catapultati in una Milano inusuale, dal sapore garbatamente retrò. Decine e decine di banchetti lungo le anche stanche del Naviglio Grande, uomini e donne infagottati mostrano abilmente una tazzina o una bella applique. Collezionisti, curiosi e appassionati si muovono operosi come api a caccia dell’oggetto che li renderà felici. C’è perfino un po’ di sole a scaldare il cuore anche se il freddo ormai si fa sentire. Fra anticaglie e articoli più o meno pregiati si scorgono pezzi del miglior design del nostro passato. E’ come camminare in un piccolo museo a cielo aperto, solo che le cose sono messe alla rinfusa rendendo necessario soffermarsi talvolta più del dovuto per mettere ordine mentalmente….Giò Ponti, Stilnovo, Fontana Arte, Christofle, pile di piatti Copenaghen…Respiro; il profumo della pergamena che riveste le valigie. Apro gli occhi, sorrido, in cima alla pila di piatti trovo l’anno 1964, è l’anno di nascita di una mia cara amica. Lo compro, solo che mettendo insieme tutti i soldini non arrivo alla cifra, allora lascio 5 euro di acconto al pazientissimo ambulante  e mi avvio gongolante alla ricerca di un bancomat sapendo già che qui oggi sarebbe più facile scovare una scultura di Antonia Campi. Domani sarà un’altra Milano.

***